CEM: nuove disposizioni per le chiese delle Marche

emergenza COVID-19

In merito all’emergenza COVID-19, i Vescovi delle Marche hanno deciso di adottare, come diffuso dal comunicato stampa di seguito allegato, disposizioni che comportano:

  • sospensione delle celebrazioni eucaristiche feriali e festive fino al 3 aprile 2020
  • sospensione delle benedizioni pasquali
  • sospensione di tutte le attività di catechismo, gruppi parrocchiali, oratorio, scout e azione cattolica
  • sospensione delle attività di Caritas che prevendono contatto con il pubblico

Dal comunicato:
Siamo tutti interessati ad affrontare con determinazione, senza panico né leggerezza, una situazione che chiede vigilanza e senso del bene comune. Sperimentiamo tutti la nostra debolezza e fragilità. Proviamo paura e come sempre questa chiede risposte serie e unitarie, per trovare le soluzioni più efficaci per tutti, con la massima attenzione ma senza allarmismi.
Molte nostre riunioni non si potranno svolgere. Questo ci aiuterà a comprenderne il valore con maggiore profondità e ad avere più tempo per la riflessione e la preghiera personale. Sentiamo la vicinanza premurosa di Gesù, medico buono degli uomini, del quale sperimentiamo la solidarietà e la protezione.

In questo periodo non potremo riunirci fisicamente per le celebrazioni nei nostri luoghi abituali. Cerchiamo di vivere questo tempo forte di Quaresima in unità di cuori e di preghiera, ricordando soprattutto i malati, quanti sono colpiti dal Coronavirus e quanti in modi diversi si adoperano per limitarne le conseguenze, in particolare il personale sanitario e di ricerca scientifica.
Affidiamo tutti alla materna intercessione della Madonna di Loreto patrona delle Marche e invitiamo a pregarla in famiglia con il Santo Rosario
.”

ConferenzaEpiscopaleMarchigiana_ComunicatoStampa_DisposizioniDeiVescoviDelleMarche_20200225

print